mercoledì 26 luglio 2017
  • » Piatti della Tradizione Piacentina

Piatti della Tradizione Piacentina

CATEGORIA-4-1-03.jpg

Il piacentino è sinonimo anche di buona cucina. Sono numerosi i locali, ristoranti e trattorie che accolgono i turisti del week end, in questa zona rappresentati in buona parte dagli appassionati delle due ruote, lungo un itinerario ideale che coniuga perfettamente natura e cibo, arte e storia. 

Sulle tavole gli anolini in brodo, i pisarei e fasö, i tortelli al burro e salvia, le tagliatelle al sugo di funghi, mentre, passando ai secondi, la tradizione di queste vallate presenta una serie di pietanze a base di carne: stracotto di manzo, selvaggina arrosto, cinghiale in umido, salame cotto.
In stagione è possibile trovare piatti a base di funghi freschi e tartufi.

La professionalità degli operatori della ristorazione e la contemporanea affermazione dei prodotti tipici locali, riconosciuti ed apprezzati ormai su tutto il territorio nazionale, aggiunge valore al valore, quello di un ambiente unico per natura e ospitalità a quello di una qualità eccelsa nei suoi vini, formaggi e salumi.

Questi ultimi rappresentano il giusto complemento di ogni pasto consumato secondo tradizione; il salame a grana grossa, la coppa e la pancetta trovano qui l’habitat naturale ideale per la migliore stagionatura. 

Le carni, a loro volta, devono la propria qualità al sapiente mestiere dei maestri norcini, coniugato ad un clima mite dal giusto tasso d'umidità, con l'influenza di una costante brezza marina ligure.

Particolarmente apprezzata e diffusa nei ristoranti e trattorie della zona è la proposta della merenda pomeridiana; qui salumi e formaggi vengono abbinati alla bortellina o alla torta fritta, tipiche frittelle da gustare calde, obbligatoriamente accompagnati da un buon bicchiere di Gutturnio o di Ortrugo.

Interessante anche la sosta nelle numerose cantine presenti sul territorio che offrono ai turisti la possibilità di assaggiare e portarsi a casa i prodotti dei loro vigneti; è ormai nota che la qualità dei vini dei Colli Piacentini, ormai presenti sulle tavole dei migliori ristoranti italiani.
Assolutamente da non perdere è il Vin Santo di Vigoleno, vera rarità dell’enologia nazionale.

Anche i piccoli caseifici delle zone appenniniche che si dedicano alla produzione del Grana Padano, della ricotta e di vari tipi di caciotte riservano piacevoli sorprese, con la degustazione in loco delle freschissime specialità che possono essere acquistate direttamente.Non deve dimenticarsi la patata di Vezzolacca, annoverato tra i prodotti tipici del territorio; un prodotto dovuto alla predisposizione naturale del terreno nonchè alla favorevole posizione geografica.


  • Antipasti

    Antipasti della Cucina Piacentina

    Piacenza, come del resto le altre città padane, appartiene all’ambito della cultura del maiale; diverse testimonianze artistiche e letterarie sono riscontrabili su tutto il territorio piacentino...
  • Primi Piatti

    Primi Piatti della Tradizione Piacentina

    Pisarei e fasö, primo piatto di gnocchetti e fagioli lessati. Gli gnocchetti sono di farina e pangrattato, a volte con un uovo, i fagioli possono essere al sugo; Anolini in brodo di pasta all'uovo con ripieno di carne di manzo, pane grattugiato, grana padano...
  • Secondi Piatti

    Secondi Piatti Della Tradizione Piacentina

    Anche i secondi, per la varietà' e la genuinità' dei prodotti utilizzati sono da considerarsi un'eccellenza a livello nazionale. Specialita' quali la pìcula d’caval, ricetta a base di carne trita di cavallo che può essere accompagnata alla polenta...
  • Dolci

    Dolci della Tradizione Piacentina

    Tra i dolci tipici piacentini troviamo tantissime torte di mele, di farina di castagne, di prugne, di mandorle, di patate, i turtlitt quaresimali, i croccanti di nocciole, le ciambelline...
Pagina 1 di 2   
  • Latte in Piedi
    Latte in Piedi
    Mettete 1/2 l di latte in un pentolino e unitevi gradualmente 200 g di zucchero, 100 g di farina, 100 g di cioccolato amaro, 100 g di burro .....
  • Coniglio alla Piacentina (Cunili ala Piasinteina)
    Cunili ala Piasinteina
    Lavare molto bene il coniglio e rimuovere i frammenti ossei, tagliare a pezzi ed asciugare bene usando la carta assorbente. Sbollentare.....
  • Coppa Arrosto
    Coppa Arrosto
    Lasciate frollare per qualche giorno la coppa fresca strofinatela con sale, pepe e spezie, steccatela con aglio e rosmarino e fatela dorare ....
  • Piccola di cavallo (Picula ‘d cavall)
    Picula ‘d cavall
    Fate soffriggere una cipolla e due carote tritate con olio, burro e pistà ad grass (che avrete ottenuto tritando a coltello su un tagliere lardo....
  • Lumache
    Lumache
    Si procede così alla cosiddetta "spurgatura", che consiste nel posizionare le lumache chiuse in un contenitore di cartone, o anche di latta, su un letto di crusca ....
  • Baccalà in umido
    Baccalà in umido
    Dopo aver tolto le pinne e la coda al merluzzo, mettetelo a bagno per 24 ore cambiando spesso l’acqua, quindi sgocciolatelo e tagliatelo in pezzi...
  • Trippa alla Piacentina
    Trippa alla Piacentina
    Pulire e lavare più volte la trippa.Sbollentarla per qualche minuto in una casseruola con cipolla, sedano, carota, alloro.....
  • Stracotto di Asinina
    Stracotto di Asinina
    Fate rosolare in una casseruola di terracotta un bel pezzo di burro con mezza cipolla affettata, un gambo di sedano.....
  • Sgonfietti (Frittelle Dolci)
    Sgonfietti
    Fate bollire l’acqua con il burro e un pizzico di sale, aggiungete la farina, mescolate e fate cuocere per 10 minuti circa. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare sempre...
  • Ciambella (Busslan)
    Busslan
    Disponete 400 gr di farina a fontana sulla spianatoia, mette nel centro 180 gr di burro tagliato a pezzetti e 180 gr di zucchero, quindi 3 tuorli di uovo.....
  • Tortelli dolci (Turtlitt)
    Turtlitt
    Preparate la pasta con 300 gr di farina, 100 gr di zucchero, 100 gr di burro  e 2 uova; tirate la sfoglia e dividetela a strisce sulle quali metterete il....
  • Sprelle (Sprell)
    Sprell
    Versate 500 gr di farina a fontana sulla spianatoia e nel centro mettete 3 uova, 100 gr di zucchero, 100 gr di burro a pezzetti, la buccia grattugiata ....
  • Risotto con i codini di maiale (risott cun i cuein ad gogn)
    risott cun i cuein ad gogn
    Il piatto è d’uso nella stagione fredda all’epoca dell’uccisione del maiale. Tipico piatto della cucina povera contadina...
  • Tortelli di Farina di Castagne
    Tortelli di Farina di Castagne
    Lessate le castagne in abbondante acqua con una presa di sale e l’alloro per circa 40 minuti, poi sbucciatele...
  • Tortelli di Zucca
    Tortelli di Zucca
    tagliate la zucca a piccoli pezzi e raccoglieteli in un tegame, salateli, coprite e cuocete a vapore...
Pagina 1 di 2   
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK