giovedì 19 settembre 2019

Storia Piacentina: Lugagnano Val d'Arda

con atti risalenti all'anno 884

Storia Piacentina: Lugagnano Val d'Arda
il toponimo Lugagnano pare derivi da Lucus Anneianus che può riferirsi al bosco e la radura sacra di Anneio o ai Galli anani che popolavano queste colline.
la più antica testimonianza di Lugagnano è un atto dell'884 in cui si citano beni in ipso loco Nebiano aut in Lucanuiiano, aut in finibus Castellana.
Lega le sue vicende medievali a Castell'Arquato e ai Valvassori e Valvassini di feudatari Guelfi e Ghibellini dominatori di questa zona in nome dell'Imperatore, del Papa o del Comune di Piacenza.
La storia più recente vede la cessione del territorio piacentino al Regno di Sardegna, alleato di Maria Teresa d'Austria, nell'anno 1743.
Il trattato di Aquisgrana del 1748 lo restituisce al Ducato di Parma.
Nel 1816 il Ducato viene assegnato a Maria Luigia d'Austria che, in visita agli scavi di Velleia, sosterà a Lugagnano nel Palazzo Gandolfi, attuale sede del Municipio.
© intour project p. iva 02429980903 via principe umberto, 16/a sant’antonio di gallura (ot)
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK