lunedì 21 ottobre 2019

Maria Luigia

governò sino alla sua morte, nel 1846

Maria Luigia
Gli storici hanno versato fiumi d'inchiostro per approfondire se Maria Luigia fu una buona moglie, perchè Napoleone non era ancora stato definitivamente sconfitto, quando Maria Luigia decise di andare in vacanza con il generale austriaco Neipperg. 

Altri fiumi sono stati versati addirittura per approfondire se Maria Luigia fu una buona madre. 
Basti dire che per rimanere con Neipperg, aveva voluto trasferirsi a Parma perchè alla corte di Vienna questa sua relazione avrebbe incontrato ostacoli; e così abbandonò il figlio in Austria. 

Appena Neipperg rimase vedovo, Maria Luigia lo sposò, rendendo ufficiale una relazione che durava da anni. Neipperg morì nel 1829: dopo solo due anni le condizioni del ducato erano talmente cambiate che nel 1831 a Parma scoppiarono dei moti popolari tanto violenti che la duchessa e la corte dovettero scappare a Piacenza dove c'era una forte guarnigione austriaca. 

Nell'estate la duchessa potè rientrare a Parma e continuare il suo mite governo sino alla morte (1846). 
Le sue ultime parole furono: 
spero che i parmigiani non mi dimenticheranno perchè li ho veramente amati, ed ho procurato sempre di far loro del bene. 

In realtà l'operato di Maria Luigia è ancora visibile a Parma, città che sapora di fascino reale.


© intour project p. iva 02429980903 via principe umberto, 16/a sant’antonio di gallura (ot)
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK