lunedì 26 agosto 2019

visita a Ferriere

CATEGORIA-62-1-01.jpg
Ferriere è il più vasto capoluogo della provincia piacentina con una estensione di 180 Kmq. e narra una storia antica e ricca di eventi. Furono i liguri, sterminati poi dai romani, i primi abitanti della zona, dove innalzarono anche qualche castelliere.
Nel II secolo a.c. le miniere erano già in attività. In una pergamena longobarda del Re Rachis, anno 747, si parla di Gambaro come di un'assemblea di uomini liberi.

Dominio degli Sforza, duchi di Milano, che danno origine alle ferriere tra il Nure e il Grondana, passa poi ai principi Doria di Val Taro, quindi ai Farnese che costruirono sulle rovine di un castello la sede del commissario ducale.
Nel 1721 quattrocento operai lavorano nelle miniere ducali. Terra di confine con il ducato di Genova, vi fiorisce anche il contrabbando ai passi del Crocilia e del Mercatello.

Con Napoleone il comune ha sede a Gambaro e nel 1806 i ferrieresi si ribellano, ma la rivolta è domata dai francesi.
Tornato il comune a Ferriere, si innalza il municipio nel 1961, demolito nel 1981 perchè minato da infiltrazioni d'acqua.
  • Ferriere
    visita a Ferriere in Val Nure
    E' il più vasto capoluogo della provincia piacentina con una estensione di 180 Kmq. nell' Alta Val Nure e comprende il versante orientale della Val d'Aveto con la diga di Boschi e la Centrale Idroe...
© intour project p. iva 02429980903 via principe umberto, 16/a sant’antonio di gallura (ot)
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK