domenica 28 maggio 2023

Visita a Gragnano Trebbiese

CATEGORIA-97-1-02.jpg
Centro di alta pianura, posto fra il Trebbia e il Tidone, fu feudo nel XII secolo dei Malaspina, poi degli Scotti e dei Piccinino. Il suo castello Ŕ al centro di suggestivi racconti legati a fatti di stregoneria: forse il pi¨ noto Ŕ quello che vede coinvolto il duca Ranuccio I Farnese, signore di Parma e Piacenza, e una giovane ragazza che viveva alla corte di Parma. La leggenda vuole che la giovane, per non essere stata scelta come moglie e nemmeno ricompensata della dote come era solito fare il Duca con le sue amanti, si vendic˛ di lui ricorrendo alle arti di donne esperte in stregoneria. Per questo ci fu un processo e le donne coinvolte furono rinchiuse nelle segrete del castello. Da qui nacque la leggenda secondo la quale dai sotterranei, ora murati, si sentivano provenire in tempi passati, ma non lontani, lamenti e rumori strani. Artisticamente interessante la chiesa parrocchiale, costruita tra il XVII e il XVIII secolo, che conserva interessanti opere pittoriche. Il comprensorio comunale comprende le frazioni di: Campremoldo Sopra, Campremoldo Sotto, Casaliggio e Gragnanino
A pochi chilometri, il Santuario della Madonna del Pilastro del 1300 legato al culto di unĺimmagine mariana ritenuta miracolosa; sul pilastro centrale, dove si dice apparve la Madonna, fu affrescata una Vergine con Bambino, e intorno ad esso si eresse un piccolo tempio ampliato nel XVII secolo e affrescato nel settecento da artisti forse lombardi. Vive di unĺeconomia prevalentemente agricola con la coltura di pomodori, barbabietole e mais.


© infotour p. iva 01474490339
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalitÓ illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti allĺuso dei cookie.
Maggiori informazioniOK