venerdì 15 novembre 2019

Visita a Ziano Piacentino

CATEGORIA-71-1-01.jpg
Il centro del paese ha origini antiche. Risalente a prima del Mille, accoglie un castello, del quale, purtroppo, non rimangono che poche tracce a ridosso della chiesa.
Il borgo, dominato prima dai Landi, poi dagli Arcelli, dagli Sforza e infine dagli Zandemaria, fu teatro di numerosi scontri bellici, causa la sua particolare importanza strategica.
Oggi è particolarmente rinomato per le uve pregiatissime dei suoi vigneti dalle quali si producono i noti vini D.o.c.. Invitanti sono le gite tra questi vigneti e le scampagnate, suggerite nel periodo autunnale della vendemmia.
Vicino a Ziano è Seminò al di sopra del quale sorge un suggestivo castello che fu roccaforte delle postazioni piacentine durante la lotta con Pavia, poi dal 1347 appartenne ai Leccacorvi.
Attualmente piuttosto modificato, conserva comunque la struttura originaria a pianta rettangolare con il grande scalone ottocentesco che fa da ingresso. Meglio conservato è il castello di Montalbo del XII secolo e in seguito trasformato in dimora signorile. L’ingresso è sormontato da una balconata scenografica dominata a sua volta dalla torre.
A Vicobarone infine si erge la neoclassica Chiesa di San Colombano, costruita nel XIX secolo e detentrice al suo interno di prestigiosi dipinti dell’ottocento tra cui una Madonna e un San Giuseppe di Bernardino Pollinari.
  • Ziano Piacentino - Itinerari in Val Tidone
    con il Museo Archeologico della Valtidone
    ordinati e curatissimi filari di viti che ricoprono dolci distese collinari in una campagna fervente di attività a rappresentare una realtà, certamente economica...
© intour project p. iva 02429980903 via principe umberto, 16/a sant’antonio di gallura (ot)
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK